A NOGENT-SUR-SEINE… Passeggiare sulle rive della Senna, girare per il museo  Camille Claudel, ammirare il pavillon dove il re Enrico IV incontrava Gabrielle d’Estrée… o lasciarsi impregnare dall’ atmosfera che ispirò Flaubert per il suo romanzo “L’educazione sentimentale”. Pierre-Auguste Renoir, uno dei grandi maestri dell’impressionismo, ha vissuto alcuni dei periodi più belli della sua vita ad Essoyes, dove trova le atmosfere, gli ambienti, la luce e i colori della sua pittura.  Per 25 anni, Renoir trascorse ogni estate ad Essoyes e trasse ispirazione per i suoi quadri dalla bellezza dei paesaggi. Oggi il pittore riposa con la sua famiglia nel cimitero di Essoyes. A 15 km a nord-est di Bar sur Aube, Colombey-les-deux-Eglises, piccolo villaggio della Haute-Marne, ai confini delle antiche province di Lorena e Champagne, deve la sua fama al fatto che il Generale De Gaulle vi acquistò una proprietà, “La Boisserie”, il 9 giugno 1934.Con 1450 manoscritti a cui si aggiungono circa 400 incunaboli, il fondo dell’Abbazia di Clairvaux è il principale fondo francese di tesi medievali. Conservato principalmente allaMédiathèque du Grand Troyes, la mediateca, fa parte del registro “Memoria del Mondo” dell’Unesco.  Da questo luogo, faro della spiritualità medievale, emana un’affl ato particolare. Forse è l’anima del suo fondatore, San Bernardo, la cui profonda fede e le cui convinzioni hanno infl uenzato tutto il mondo cristiano. TROYES, CITTÀ D’ARTE dove si possono ammirare le opere di Derain, Braque e Vlaminck al Museo d’Arte Moderna, e scoprire gli appassionanti mestieri dei “compagnons” alla “Maison de l’Outil”, il Museo degli Utensili.

.